Revisione Regolamento di Polizia Urbana e Rurale: avviso pubblico per la consultazione dei cittadini

Avviso pubblico per la consultazione dei cittadini nel procedimento di revisione del vigente Regolamento di Polizia Urbana e Rurale - approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 106 del 12.06.2014 - relativamente alle specifiche problematiche rivenienti dalla c.d. ‘movida’ e dal consumo di bevande alcoliche.

 


DECRETO DEL DIRIGENTE numero 144 del 31/05/2018



IL DIRIGENTE PREMESSO E CONSIDERATO CHE:


a) con deliberazione di Giunta Municipale n° 69/18 è stato avviato il procedimento di revisione del vigente Regolamento di Polizia Urbana e Rurale - approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 106 del 12.06.2014 e pubblicato nel sito istituzionale dell’Ente - finalizzato all’adozione, tra l’altro, di una nuova disciplina di protezione dell’ambiente urbano e della quiete dei cittadini attraverso regole per il consumo di bevande alcoliche;

 


b) tale revisione del Regolamento è, infatti, chiamata a superare il regime di emergenza affrontato con l’l’ordinanza Sindacale contingibile ed urgente n° 33/18 ( vai all'ordinanza: Modifiche alla disciplina degli orari di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche in Città) :  ed a fornire una nuova disciplina ordinaria di protezione dell’ambiente urbano e della quiete dei cittadini;

 

c) in alcune zone della Città ed in particolare del Centro Cittadino, nonché in special modo nei fine settimana, è stata infatti riscontrata la presenza nelle vicinanze degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, in orari serali e notturni, di numerosi assembramenti di avventori, i quali consumano tali alimenti e bevande all’esterno degli esercizi che li hanno somministrati;

 


d) le situazioni con maggiori elementi di criticità risultano essere quelle in cui gli avventori, in carenza di adeguati spazi all’interno degli esercizi, sono indotti a consumare le bevande acquistate, prevalentemente alcoliche, all'esterno dei locali, così creando, nelle vicinanze, folti gruppi di persone che stazionano, parlando e schiamazzando anche fino a tarda ora, provocando in tal modo, inevitabilmente, disturbo al riposo dei residenti dei numerosi edifici circostanti;

 


e) gli assembramenti di persone provocano inoltre, negli orari di maggiore concentrazione, l’intralcio e perfino l’ostruzione continuativa del transito veicolare, con conseguente lesione del diritto dei cittadini – ed in particolare dei residenti della zona, che ivi hanno anche accesso alle proprie rimesse – alla normale mobilità;

 


f) il consumo spesso eccessivo di alcool, oltre a decrementare i freni inibitori degli avventori elevandone il tono di voce genera comportamenti irriguardosi verso lo spazio pubblico in termini di pulizia e di attenzione verso gli arredi urbani, abbandono indiscriminato di rifiuti, problemi di igiene pubblica e talvolta veri e propri danneggiamenti, provocando una situazione di degrado avvilente per la Città;

 


g) il Sindaco è di recente intervenuto per fronteggiare le problematiche sopra esposte con la predetta ordinanza contingibile ed urgente n° 33/18, la quale ha tenuto conto dei diversi interessi meritevoli di tutela dei soggetti a vario titolo interessati alla problematica e precisamente:


- dei residenti che, da tempo, richiedono interventi atti a garantire il riposo notturno, e quindi la tutela del diritto alla salute, nonché a tutelare il decoro urbano;
- degli operatori commerciali che, in forza della liberalizzazione degli orari, rivendicano la possibilità di utilizzare al meglio tutte le opportunità;
-degli avventori, che chiedono di poter vivere gli spazi anche in orario notturno;


h) l’Amministrazione comunale – con la predetta deliberazione di Giunta Municipale n° 69/18 – ha quindi avviato il procedimento di revisione del vigente Regolamento diPolizia Urbana e Rurale, mirato a predisporre tra l’altro nuove e più efficaci norme ordinarie utili a:
- migliorare la sicurezza urbana e la qualità della vita;
- favorire una più serena e pacifica convivenza nell'abitato;
- permettere più efficaci controlli da parte delle Forze di Polizia presenti sul territorio;
- trasfondere nel testo regolamentare, opportunamente vagliati, i contenuti delle Ordinanze nel frattempo emanate ed attualmente ancora in vigore;

 


ATTESO CHE l’Amministrazione ritiene utile oltre che opportuno, in fase di avvio del predetto lavoro, consultare tutti i soggetti portatori di interesse al fine di recepire ogni eventuale proposta o suggerimento utile alla migliore revisione del citato Regolamento in relazione alle specifiche problematiche sopra illustrate;

 


INVITA


tutti i soggetti portatori di interesse a far pervenire a questa Amministrazione ogni eventuale proposta o suggerimento utile alla migliore revisione del vigente Regolamento di Polizia Urbana e Rurale finalizzato - tra l’altro - all’introduzione di apposita nuova disciplina di protezione della quiete pubblica anche attraverso regole riguardanti il consumo di bevande alcoliche.


Tali proposte e suggerimenti dovranno essere :


- scritte sull’allegato MODELLO (allegato A)  [ in formato pdf - in formato doc ] -  a carattere stampatello, con lunghezza max 20 righe e sottoscritte con firma leggibile;


- essere inviate entro le ore 13.00 di venerdì 15 giugno 2018 con le seguenti modalità:


1. consegna diretta del modello compilato in Comune – Ufficio Protocollo, nei seguenti
orari: LUN / MER / VEN ore 09:00 / 13:00; MAR /GIO ore 09:00 / 13:00 – 15:30 / 18.30;


2. spedizione del modello compilato mediante servizio postale al seguente indirizzo:
Piazzale 26 Settembre 1997 – Palazzo Comunale – 60044 Fabriano (An);


3. spedizione del modello - compilato e scannerizzato - mediante Posta
Elettronica all’indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


Non si terrà conto delle proposte e suggerimenti:


- anonimi o non firmati;
- prodotti non utilizzando l’allegato modello o di lunghezza superiore a quella consentita;

- presentati con modalità diverse rispetto a quelle previste, ovvero oltre il termine previsto;
- concernenti argomenti diversi da quelli sopra specificati.

In relazione ai dati raccolti nell’ambito del presente Avviso, si fa presente che:


a) i dati raccolti sono finalizzati esclusivamente all’istruttoria del procedimento di cui al presente avviso e potranno essere trattati con strumenti manuali, informatici e telematici garantendo sempre la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi;


b) i dati raccolti saranno trattati dal Settore Polizia Municipale e Sicurezza e potranno essere comunicati ad altri organi Comunali nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini istituzionali dell’Ente, ai sensi dell’art. 18 del D.Lgs. 196/2003;


c) i dati raccolti potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 18, 19, 20, 21 e 22 del D. Lgs. 196/2003;


d) ogni interessato ha i diritti di cui all’articolo 7 del D.Lgs. 196/2003;


e) il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Fabriano con sede in Piazzale 26 Settembre 1997 – Palazzo Comunale – 60044 Fabriano (An).

 

IL DIRIGENTE
Dott. Cataldo Strippoli

 

 

 >>> AVVISO

unesco fabriano 128px
Medaglia Bronzo al Valor Militare Città di Fabriano
Medaglia di Bronzo al Valore Militare
(D.P.R. 10 maggio 1976)
Back to top